Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

Corso di Laurea in
 Medicina e Chirurgia

Presentazione del corso


Il Corso è mirato a formare dei professionisti dotati delle basi scientifiche e della preparazione teorico-pratica necessarie all'esercizio della professione medica e della metodologia per la formazione permanente. Durante il percorso formativo essi dovranno acquisire un livello di autonomia professionale, decisionale ed operativa sufficiente ad affrontare i problemi di salute delle persone sane o malate, anche in relazione all'ambiente chimico-fisico, biologico e sociale che le circonda. L'obiettivo finale è di raggiungere sufficienti abilità ed esperienze, unite alla capacità di autovalutazione, per affrontare e risolvere responsabilmente i problemi sanitari prioritari dal punto di vista preventivo, diagnostico, prognostico, terapeutico e riabilitativo. Inoltre, i laureati specialisti dovranno avere sviluppato un approccio integrato al paziente, valutandone criticamente gli aspetti clinici e gli aspetti relazionali, educativi, sociali ed etici coinvolti nella prevenzione, diagnosi e trattamento della malattia, nonché nella riabilitazione e nel recupero del massimo benessere psicofisico possibile.

Il corso prevede 360 CFU nei sei anni, di cui almeno 60 da acquisire in attività formative volte alla maturazione di specifiche capacità professionali. La distribuzione delle materie nell'arco dei sei anni colloca nel primo triennio quelle di base, propedeutiche a quelle caratterizzanti il corso, che occupano quasi per intero l'ultimo triennio, insieme alle attività pratiche e a quelle di tirocinio professionalizzante. La frequenza a tutte le tipologie di attività formative è obbligatoria e consente l'accesso ai relativi esami. Non sono previsti piani di studio individuali. Le lezioni sono svolte da docenti dei tre Dipartimenti dell'Area Medica. Particolare rilievo riveste l'attività pratica e di tirocinio svolta sotto la supervisione di personale specializzato. Il tirocinio professionalizzante rappresenta, insieme all'attribuzione dei crediti formativi, l'elemento più innovativo del nuovo ordinamento degli studi. Infatti, i 60 CFU assegnati ai tirocini corrispondono a un totale di 1500 ore, equivalenti a circa un anno di lavoro, e consentono di accedere subito all'esame di Abilitazione all'esercizio della professione di medico-chirurgo consistente di tre mesi di tirocinio ed un test a risposta multipla. Al termine dell'iter formativo è prevista una prova finale, che consiste nella discussione di un elaborato di natura teorico-applicativa (tesi) di fronte ad una apposita
Commissione.