Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

Corso di Laurea in
 Scienze e Tecniche di Psicologia della Salute

Presentazione del corso

Il corso di laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia della Salute forma laureati in grado di operare in istituzioni, aziende e organizzazioni pubbliche e private, in regime di dipendenza o libero-professionale, di norma in équipes multidisciplinari nell'area delle scienze e delle tecniche psicologiche. Gli obiettivi formativi del corso includono l'acquisizione di conoscenze sistematiche ed aggiornate nei diversi settori delle discipline psicologiche, nonché delle discipline biologiche (molecolari, metaboliche, fisiologiche) e cliniche (neurologiche, psichiatriche, neuroadiologiche) che sono alla base del sapere sui processi psichici, e delle discipline antropologiche, epistemologiche ed etiche fondamentali per la comprensione della dimensione culturale e deontologica degli interventi per la promozione, il mantenimento e il recupero delle condizioni di salute e benessere all'interno di istituzioni pubbliche e private per gli individui in tutte le fasi dell'arco di vita.
Il curriculum formativo consente l'acquisizione di competenze operative ed applicative, ivi comprese quelle psicodiagnostiche e di consulenza psicologica, per le persone affette da disturbi fisici e psichici, cognitivi ed emozionali, di competenze e strumenti aggiornati per la comunicazione e la gestione delle informazioni, di esperienze e capacità professionali nell'ambito dei servizi diretti alle persone, ai gruppi, alle organizzazioni e alle comunità e di abilità adeguate nell'utilizzo in forma scritta ed orale di almeno una lingua della Unione Europea, oltre all'Italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali.

Il corso di laurea è un corso ad accesso programmato. Il numero di accessi al primo anno di corso è definito annualmente, ai sensi dell'art. 3, della Legge 264, 2 ago. 1999 (Norme in materia di accesso ai Corsi Universitari). Qualora il numero delle domande superi il numero dei posti messi a concorso è previsto un test di ammissione.